L’Orso Teo e il Tempo

L’orso Teo, da diversi anni ormai, viaggiava intorno al mondo. Era diventato un esperto conoscitore di luoghi e territori e i cambiamenti climatici, non avevano, per lui, nessun segreto. Solo in una cosa aveva ancora delle enormi difficoltà : capire gli uomini. Adorava i bambini, erano molto simili a lui ma, una volta divenuti adulti, si trasformavano negli “animali” più strani dell’intero pianeta. C’era un oggetto che loro utilizzavano, uguale in ogni parte del mondo. Lo chiamavano “orologio”, e Teo non riusciva a capirne proprio l’utilizzo e neanche lo scopo. Gli avevano spiegato che era molto importante per permettere, ad esempio, a due amici di incontrarsi ad una certa ora. Lui, però, gli amici li vedeva quando ne avvertiva l’esigenza e, puntualmente, spuntava qualcuno con cui giocare. Continuava a non capire. Gli uomini parlavano di anni, mesi, giorni e ore… Lui, invece, si sentiva parte di un sistema in perfetto equilibrio, in cui ogni “essere” compiva in modo naturale la sua missione di vita. A Teo bastava questo per essere felice.. Proprio non capiva… Una vecchina dal viso dolce, distolse Teo dai suoi pensieri. “Perché sei così cupo?”, chiese la donna allo strano orso. “Sto pensando al tempo…”, rispose Teo, felice di poter parlare con una nonna. I vecchi e i bambini gli piacevano molto. “Giovane amico…”, riprese la vecchina, “… Il segreto della felicità, consiste proprio nel non pensare al tempo e gli uomini l’hanno dimenticato. Solo i bambini lo sanno ma poi, crescendo, lo dimenticano e iniziano i problemi…”. “Come posso fare ad aiutare i bambini a non dimenticarlo più?”, chiese Teo, incuriosito da quei discorsi. “Devi far tuo questo concetto e impegnarti a non dimenticarlo, tu per primo. Vedrai che poi, anche per gli altri sarà più facile vivere in questo modo…”, rispose la vecchina allontanandosi e lasciando Teo più che perplesso. Erano discorsi difficili per il nostro amico orso che riprese il suo viaggio con una strana canzoncina che gli risuona a nella testa:” Qui e ora, qui e ora, qui e ora sono felice, la, la, la, la la… ‘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...